About Me

Livia Paola Di Chiara vive tra la Capitanata e l’Irpinia.
Dopo la formazione in ambito museografico e museologico ha realizzato workshop, progetti didattici e attività di mediazione e di ricerca nel campo dell’arte contemporanea. Parallelamente all’attività curatoriale del progetto sperimentale Daunia Land Art, in Puglia, in collaborazione con la società ArcheoLogica di Foggia, oggi svolge un personale percorso artistico le cui ispirazioni muovono dalla land art e dall’art in nature.

 

 

 


Esperienze artistiche

giugno 2006
La Forma della Leggerezza
Art’inFabrica – Foggia.

maggio 2007
Arte e Musica
Circolo Unione – Lucera (FG).

agosto 2007
Arte Transumante
Castel del Monte (AQ).

marzo 2008
Civitas Artis
affiancata a Gerardo Di Fiore
Castello Svevo – Lucera (FG).

novembre 2008
Exposcuola
Baronissi (SA).

luglio 2009
Madre Terra
ODA Teatro – Foggia.

agosto 2009
Echi di Vento
Faeto (FG).

novembre 2009
Exposcuola
Baronissi (SA).

aprile 2010
Scarti in Mostra
Carcere Borbonico – Avellino.

agosto 2010
L’Assunzione della Vergine nell’Arte Contemporanea
Museo Diocesano – Lucera (FG).

ottobre 2010
Scarti in Mostra
Urban Centre – Ravenna.

luglio 2011
Il Canto delle Diomedee
Isole Tremiti (FG).

novembre 2012
Biennale del Libro d’Artista
Castel dell’Ovo – Napoli.

agosto 2013
La Luna e i Calanchi
Azioni visionarie
Palazzo Scardaccione – Aliano (MT).

settembre – novembre 2014
2do Concurso Internacional de libro de artista Favor de Tocar
Juarez avenue and Ocampo – Guadalajara – Jalisco – Mexico.

aprile – novembre 2015
Brooken Seeds – VIII Festival del Llibre d’Artista i la Petita Ediciòn
En Loring Art – Barcelona
Palazzo Casotti – Reggio Emilia

luglio 2015
direzione artistica di Daunia Land Art
Foggia / Candela (FG)

luglio 2015
Reader’s Art. Concealed, Confined and Collected, a cura di Jeff Rathermel.
Minnesota Center for Book Arts – Minneapolis

luglio 2017
direzione scientifica di Daunia Land Art
Tratturo Foggia-Campolato-Vieste – Gargano (FG)

agosto 2018
Selezione per SponzARTI – progetto di arte partecipativa curato da Mariangela Capossela, svolto nell’ambito dello Sponz Fest di Vinicio Capossela, in Alta Irpinia (AV).